SULLA TOMBA DELLE FANCIULLE IN FIORE

Scritta 3 anni fa per ricordare tutte le ragazze e donne vittime di femminicidio e violenza verbale, psicologica e fisica, credo torni di assiderante attualità.

Tu, giovane preda di un mostro antropofago,

sei nata, hai vissuto, sofferto  e amato.

Noi, che di quel tuo attimo così prezioso,

di quell’essenza tua eterea, come di noi tutti,

abbiamo colto il profumo solo nel brutale scempio

che di odio ed empietà fecero giaciglio vizioso.

Se solo, tolto lo specchio di tutte le forme maliziose,

ti avessimo protetta, tutti e non uno,

Come bastioni di torri si alte quanto assente l’amore

avremmo respinto le mira bramose.

Che mai ha compiuto questa stolta generazione,

consegnando fanciulle sull’ altare orgiastico

sotterrando la fiaccola della più flebile speranza,

per decidere tra oblio e perdizione?

A voi, fanciulle, figlie, fiori sacri che sbocciano

chiediamo scusa, a nome di tutta la putrida patriarchia

che da secoli e non più secoli custodisce i fiori del male,

e rivangheremo la terra dove gli empi ogni cosa sotterrano.

E vi chiedo scusa per tutti coloro che per ignoranza

usano il martello a ritmo della menzogna

e lo picchiano sull’incudine della stoltezza.

Via! voi che oltraggiate la memoria con l’intemperanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: