L’ombra di una luce

Ho compreso che è inutile cercar lo splendore,

nell’apparenza di cose che sono vago bagliore

dell’astro sotto cui si compiono nefandezze,

gli occhi sono ingannati dalla percezione

che cerca luce come un ubriaco senza nome,

e scarta le ombre di più reali amarezze.


Basta! ci sarà pure un luogo esistente,

dove il mesto e antico serpente

non faccia delle sue fatali spire

la forma del nostro eterno divagare!

I meandri putridi del nostro indugiare.

Un posto dove meta non coincida con mire,


dove di noi, le ombre sono il vero riflesso

e la luce la tenebra del cupido amplesso,

e non dove quelli che attendono morte

nella speranza di estinguer la sorte,

vagheggian la luce di un eterno giaciglio

senza spogliarsi di umano cipiglio.


Un posto dove le ombre sono nostre e la luce è di tutti,

dove solo per saggezza gli occhi sono asciutti,

e quando tendi la mano essa contempla se stessa

verso tutto ciò che vibri, esista e si muova,

non più verso ciò che di te è di luce riflessa

Ecco! questo mi basta perché la mia luce sia nuova!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: